Zolog, il gamer abruzzese al Teramo Comix

Zolog, lo youtuber Nerd con la N maiuscola!

Danny Di Pietro, forse noto ai più come Zolog, è un giovane youtuber abruzzese: come si definisce lui, è uno youtuber Nerd con la N maiuscola! La sua grandissima passione per tutto ciò che riguarda i videogiochi, i manga, gli anime e la tecnologia lo ha portato ad aprire nel 2014 il suo primo canale Don’t Stop Play➜ che oggi vanta circa 44k followers! Questo amore spassionato per i videogiochi  alla fine dello scorso anno fa duplicare il suo impegno, nasce anche il secondo canale Zolog The Gamer. Simpatico, divertente, diretto: questi gli aspetti distintivi di uno youtuber giovane e dinamico come lui. Non potevamo lasciarci scappare questa occasione per intervistarlo!

Danny qual è l’origine del tuo nome d’arte Zolog?

Il mio nome d’arte ovvero Zolog risale a quando avevo più o meno 13/14 anni. Ero intenzionato a creare un nickname per il mio account playstation network e ragionandoci su alla fine è venuto fuori il nome Zolog. Probabilmente stavo pensando ad un nome fico che da dare a un cavaliere o un guerriero , tipo sir Zolog.

Di cosa ti occupi precisamente? Cosa diresti se dovessi spiegarlo a chi non ne capisce molto?

Mi occupo principalmente di diffondere cultura su argomenti come videogiochi e animazione sul mio canale Youtube. Questo si basa principalmente su video di classifiche e  curiosità su questi argomenti. Tra i miei format ci sono le classifiche “top” come “i 10 personaggi più forti di…” “top 10 momenti più belli di…”.

Cosa ti ha spinto a creare un canale e quale pensi sia il tuo punto di forza sul web?

A farmi aprire il canale è stata la mia grande voglia di trasmettere le mie passioni, di poter dire la mia e di  voler mettermi in gioco ad ogni costo. Vedevo troppa disinformazione in giro, troppa gente parlava in modo sbagliato. Volevo dimostrare a tutti che molte cose non erano corrette.
Ho aperto il mio canale insieme alla mia, ormai ex, ragazza, nasceva come canale di coppia incentrato sui videogiochi a 360 gradi, poi le cose andarono male tra noi ed ho deciso di continuare su Youtube da solo, ho tenuto il canale gestendolo autonomamente. Con il tempo l’ho migliorato, ho cambiato i format e l’ho reso quello che è attualmente. Posso dire che il mio punto di forza attualmente siano i video su Dragon Ball, tutte le clip incentrate su questo fantastico anime vanno alla grande.

Pensi che utilizzare Youtube come piattaforma sia stato funzionale al tuo scopo? Pensi che con altri social avresti raggiunto gli stessi risultati?

Certo, anche se Youtube ogni tanto mi ha dato problemi posso dire che ha soddisfatto a pieno tutte le mie aspettative e mi ha fatto avere tante soddisfazioni. Quando parlo di problemi di Youtube mi riferisco al mancato invio di notifiche ai fan oppure alla modifica di determinati algoritmi che causano diminuzioni delle visual ai canali più piccoli. Con altri social penso che non avrei raggiunto risultati altrettanto buoni, ormai Youtube è conosciuto da tutti.

Cosa ti ha spinto a creare il secondo canale Zolog The Gamer?

Zolog The Gamer nasce semplicemente dalla mia voglia di continuare con i gameplay. Essendomi spostato in un’altra direzione sul mio primo canale, ovvero l’informazione su videogiochi e anime, il format dei gameplay avrebbe rovinato l’equilibrio creato negli anni. Se una classifica può superare le 10000 visual, un gameplay si ferma a 300/400 perché non interessa a tutti gli utenti. Ho deciso di aprire il secondo canale per dare la possibilità di seguirmi solo agli utenti interessati all’argomento.

Quali sono le altre tue passioni?

Le mie più grandi passioni rimangono i videogiochi e poi gli anime ma adoro anche le serie Tv. Adoro tutto ciò che è collegato a questi  tre argomenti.
Amo tutti i videogiochi nel  particolare le saghe di Assasin’s Creed e Fallout.
Tra gli anime ovviamente Dragon Ball e anche One Punch Man, Death Note ma ci sono tanti altri anime bellissimi. Parlando di serie Tv devo dire che non ne ho viste tantissime, penso che al momento quella che mi sta appassionando di più sia Game of Thrones.

Cosa ne pensi della community italiana di youtube? come ti relazioni con altri youtubers e creatori di content?

Dal mio personale punto di vista la community italiana, come anche quelle americana e mondiale fa abbastanza schifo. È piena di gente falsa, gente che si fa la guerra, gente che di professione non si fa i fatti propri e gente che pur di guadagnare qualche spicciolo venderebbe l’anima al diavolo. Sono parole forti ma è ciò che penso, di gente brava, onesta e disponibile su Youtube ormai se ne trova poca. Posso dire che per questo ho fatto amicizia soltanto con quelle poche persone che non rientrano tra queste categorie e che oggi fanno parte del mio network. Posso dire che almeno con questi colleghi più stretti mi trovo molto bene.

Hai uno youtuber preferito con il quale ti piacerebbe collaborare? Avevi già collaborato con Cavernadiplatone, lo conoscevi?

I miei youtuber preferiti  sono Dadobax, Playerinside e Doctor Vendetta ma sinceramente non ho una gran voglia di collaborarci, mi piacerebbe però preferirei più che altro parlarci. Diciamo che le collaborazioni non sono la mia priorità. Con Caverna in verità non ho mai collaborato, neanche lo conosco. Come youtuber so chi è, guardo, più che altro, le sue recensioni di Dragon Ball Super ma per il resto non lo seguo. Le poche volte che l’ho contattato è stato molto distaccato.

Come ti vedi tra 10 anni? farai ancora lo youtuber?

Probabilmente si, ma ovviamente non so ancora cosa mi riserva il futuro. Per me, attualmente, Youtube è il lavoro della mia vita, non vorrei fare altro al di fuori di questo! Su Youtube sono libero di gestirmi il lavoro come voglio, di fare ciò che sento quando lo sento, senza aver problemi con nessuno. In più posso lavorare parlando delle mie passioni.

Cosa ti aspetti dalla tua partecipazione al Teramo Comix?

Questo non lo so, spero di non fare una brutta figura nella mia conferenza. Spero di avere il modo di farmi conoscere in tutta la zona, per partecipare come ospite anche ad altri eventi.

Scopri il canale di Zolog da qui!

Grazie a Valentina Di Girolamo per l’intervista

Condividi: