UniTe, scopri il vantaggio di essere tra i piccoli atenei

A Luglio 2017 l’ UniTe si è posizionata seconda nella classifica annuale Censis dei piccoli atenei italiani e nella top ten tra le università pubbliche. Questo risultato sicuramente certifica i successi che l’ Università degli Studi di Teramo ha raggiunto con grande impegno e oculata gestione. Questo traguardo però non sarà il fulcro di questo articolo. Quello che voglio descriverti è il mio personale punto di vista.

Perché studiare in un piccolo ateneo?

Più grande significa migliore? Quale dimensione è più a misura d’uomo?

Tra un grande ed un piccolo ateneo la differenza più grande ed osservabile da tutti è sicuramente  la sensazione di alienazione dello studente. Frequentare un corso affollato con centinaia e centinai di altri studenti può essere frustrante. Il rapporto con i professori è molto impersonale: si viene trattati come un numero ed è complicatissimo anche solo gestire le comunicazioni e i giorni per il ricevimento. Inoltre non avere l’opportunità di un confronto o di un dialogo durante le lezioni causa non poche difficoltà nello studio e nella preparazione degli esami.

numero vantaggi unite piccoli atenei

Io stesso provenendo da una triennale in un grosso ateneo sono rimasto piacevolmente sorpreso dall’aria che si respira in un UniTe. Le lezioni sono più interattive e stimolanti. Ci si sente invogliati a partecipare al dialogo ad esprimere il proprio punto di vista e confrontarlo con quello degli altri in una discussione guidata personalmente dal professore. Credo che questo aspetto sia molto importante, sopratutto per i più timidi e insicuri che hanno bisogno di un ambiente più “familiare” per sentirsi a loro agio. Solo il fatto di sentirsi chiamare per nome, di poter creare un rapporto e  chiedere delucidazioni può essere uno stimolo fortissimo ad impegnarsi e migliorare.

Una forte dissomiglianza si nota anche in molte situazioni. L’ UniTe è ben organizzata per ciò che riguarda uffici e segreterie. In due anni non mi è mai capitato di dovere fare file di attesa interminabili per poter parlare con qualcuno. Spesso, al contrario, è più facile e rapido rivolgersi direttamente e di persona agli sportelli per il pubblico che cercare contatti telematici. Il tutto è molto ben organizzato anche a livello fisico, non si è mai nella situazione di dover cercare l’ufficio sperduto non si sa in quale angolo della città. Tutti gli uffici e gli organi si trovano vicino alle aule dove vengono svolte le lezione (ad esclusione dell’Ospedale Veterinario e della relativa Facoltà che sono a Piano D’Accio) rendendo molto facile l’accesso agli studenti anche nelle giornate con fitti impegni didattici. Inoltre all’insorgere di qualsiasi problema non si vieni assalita dalla sensazione di abbandono a se stessi, è veramente facile trovare una faccia amica a cui rivolgersi.

Che opportunità offre UniTe?

Una piccola realtà ma molto ben organizzata, UniTe offre molte opportunità ai suoi studenti. In molti ogni anno vengono coinvolti in progetti e programmi che permettono di fare esperienza e (perché no?) di mettere qualche soldino da parte. Ad esempio nell’ultimo anno sono state assegnate più di 100 borse lavoro per partecipare alle attività dell’Università di Teramo attraverso bandi e concorsi. Avere una stretta collaborazione con l’università e i suoi rappresentati permette di sentirsi coinvolti, gli studenti sono consapevoli avere un ruolo centrale e operativo nel funzionamento di molte aree e servizi come la biblioteca, l’orientamento e gli uffici per gli stessi studenti .

Un altro esempio è un progetto che mi ha visto partecipare in prima persona, e che porterò sempre nel cuore, il Digital Team. Organizzare e gestire la comunicazione sui Social Network a nome e per conto della Facoltà di Scienze della Comunicazione e dei suoi corsi di laurea è un’ esperienza incredibile. Aprire il blog ComUniTe, programmare e monitorare i suoi contenuti è una sfida piena di stimoli. Testarsi sul campo e mettere in pratica gli insegnamenti appresi permette di capire a fondo molto dinamiche e di acquisire sicurezza e professionalità nell’affrontare problemi ed errori. Avere opportunità come queste permette di responsabilizzarsi e fare i primi passi in un cammino che potrebbe sfociare in una futura carriera.

Da non sottovalutare c’è anche la possibilità di partecipare al progetto Erasmus e altri progetti di Mobilità Internazionale. Ogni anno sono tantissimi i posti e le mete a disposizione degli studenti che hanno voglia di fare la valigia e fare un’avventura all’estero. Nel 2017 dal Brasile alla Cina, dalla Spagna agli Stati Uniti sono stati molti i volti di studenti Unite in giro per il mondo! Come fare per poter partire? Basta solo avere il coraggio di fare domanda.

 

In conclusione la forza di essere piccoli è di sentirsi ed essere un’ unica famiglia. Avere un’università a misura di studente. Tutti saranno pronti ad aiutarti nel tuo percorso e a condividere la loro esperienza. Sentirsi soli e abbandonati sarà impossibile.

Vuoi sapere altro? Scopri i vantaggi di studiare a Teramo.

Condividi: