Scuola di Legalità: lezioni contro la paura

Perché abbiamo bisogno di una Scuola di Legalità? Qualche giorno fa un’auto è esplosa a Limbadi, in Calabria, e sembrava di essere ripiombati in quel 23 maggio 1992. La paura di qualcosa di già visto o di già sentito ci ha invasi. Una sensazione che non trova tregua ma che bisogna arginare.

Un uomo è morto in una maniera insensata, per una ragione insensata. Un problema che ha radici profonde che non trova altra soluzione che cambiare il terreno su cui poggia la nostra cultura. Ha questo scopo la scuola di legalità che vede anche l’Università degli Studi di Teramo tra i suoi promotori.

Lezioni contro la paura

Ho parafrasato volentieri una canzone di Brunori sas perché questa è la vera essenza di una Scuola di Legalità. Potremmo preferire parlare di amore, quotidianità o di qualsiasi altra cosa ma scegliamo di parlare contro la paura. Questa sensazione che ci frena permette ad altri di non fermarsi e di avere un potere tremendo su di noi.

Capaci di ricordare

Oggi a distanza di ventisei anni siamo ancora capaci di ricordare e riconoscere, non il male, ma un atteggiamento sbagliato. Perché lo definisco così? Perché un atteggiamento, un comportamento può essere cambiato tramite un sistema educativo. Per questo è nata, in tutta Italia, la Scuola di legalità con l’obiettivo di educare questa e le prossime generazioni ad un tema sempre più importante.

Il 20 aprile 2018 l’università degli studi di Teramo ci ricorda e ci invita a ricordare tutto ciò. È nell’indifferenza che un uomo muore davvero.

A Scuola di Legalità

Una persona una volta mi ha detto che per quanto questo paese sia strano la sua fondamentale caratteristica è la certezza del diritto. Cosa significa? Che non importa quanto articolata sia una legge o la nostra sensazione a riguardo, il diritto è diritto. Tutti sono uguali ed ugualmente tutelati, tutti sono tenuti a rispettare la legge e a combattere in difesa propri diritti e di quelli degli altri.

La scuola di legalità si propone di insegnarci quanto è importante tutto ciò e quanto sia importante combattere contro la paura.

Cosa insegnano le stragi

In questi giorni leggevo delle stragi di mafia e dei nomi delle oltre 900 vittime. L’ho fatto perché una mia amica mi ha invogliato a farlo e se c’è una cosa che ho capito è che la mafia ha molta più paura di noi. Sapete quando vi dicono che se un animale ci spaventa dobbiamo ricordarci che lui ha più paura di noi? Per la mafia vale lo stesso. Quando le persone conoscono, giudicano ed agiscono la mafia attacca perché è spaventata perché noi abbiamo il potere di schiacciarla.

Cosa dovete fare adesso? Ricordare e imparare a farlo a Scuola di Legalità il 20 aprile 2018.

Se ti è piaciuto questo articolo dovresti leggere la storia di Emanuela!

Condividi: