Scienze delle merendine? Sfatiamo il mito, avanti comunicatori UniTe!

Quante volte abbiamo sentito parlare male di Scienze della Comunicazione? E’ tempo di sfatare il mito di Scienze delle merendine, sviluppato negli anni tra pregiudizi e stereotipi! Ti spiego nel dettaglio il grande valore di questo corso di laurea dell’Università degli studi di Teramo e delle attuali opportunità lavorative.

Sfatiamo il mito di Scienze delle merendine!

Scienze della Comunicazione soffre da molti anni di una serie di pregiudizi negativi. Una serie di stereotipi che influenzano l’idea comune di questo tipo di corso di laurea. La causa di queste ragioni è una mancanza di cultura della comunicazione in Italia. E’ come un circolo vizioso, meno c’è considerazione per la comunicazione e meno si da valore per questo tipo di corso di laurea. La conseguenza la sai anche tu! Molti colleghi universitari di altri corsi, ma anche molte persone esterne agli ambienti universitari, si permettono di prenderci in giro dicendo che studiamo “scienze delle merendine”. ..E’ tempo di sfatare questo mito!

Perché studiare comunicazione?

La comunicazione è il tessuto connettivo della nostra società. E’ quella funzione che fa dialogare le persone e fa si che le organizzazioni si mettano a contatto con i propri clienti. Inoltre fa si che le persone siano informate su ciò che accade intorno a loro. In ogni caso oggi non si può non comunicare. Imprese, organizzazioni, istituzioni hanno compreso da anni, ma non troppi, il valore della comunicazione. La comunicazione è in stretto rapporto con il mondo del lavoro. Soprattutto oggi, ogni tipo di organizzazione deve possedere la capacità di comunicare con consumatori sempre più attenti alle forme di interazione e di saper gestire la comunicazione aziendale con altre realtà di business.

Il corso di laurea UniTe di Scienze della Comunicazione

Il corso di laurea di Scienze della comunicazione insegna a ragionare, ad avere un approccio comunicativo a 360 gradi. Quindi una prospettiva onnicomprensiva del mondo dell’impresa, della pubblica amministrazione e dei rapporti tra le persone. In questo modo lo studente è in grado di comprendere tutte le dinamiche della comunicazione che lo aspettano nel mondo del lavoro. Non si tratta di un corso specialistico, che delinea un percorso prefissato ma apre ad una serie di opportunità riguardo le diverse figure professionali che lavorano nella comunicazione.

Ad Unite verrà utilizzato un approccio interdisciplinare, studiando le diverse materie che influenzano e sono influenzate dalla comunicazione, come: semiotica, psicologia, sociologia, storia, ecc. Si comprende il ruolo dei media nella società attuale, del giornalismo e le dinamiche della realizzazione dei messaggi comunicativi (come prodotti radiotelevisivi). Si approfondisce la conoscenza dei media digitali, quelli che vengono chiamati nuovi media. Tramite lo studio della comunicazione su internet, dei social. Importante è anche lo studio della comunicazione delle istituzioni pubbliche. Della comunicazione d’impresa collegata al marketing, fino a come promuovere un prodotto o un servizio attraverso la pubblicità e renderlo desiderabile e fruibile dal consumatore.

Chi si iscrive a Scienze della Comunicazione dovrebbe comprendere che oggi la comunicazione è uno dei settori che si sta ancora sviluppando con un trend positivo. Un ambito lavorativo che non è stato influenzato particolarmente dalla crisi. Pensiamo ai digital media, alla comunicazione sul web, al digital marketing, alla figura del social media marketing. Parole chiave delle opportunità dell’attuale mondo del lavoro e che Scienze della Comunicazione può garantire a livello formativo.

Il laureato in Scienze della Comunicazione è duttile e capace, abituato già ad avere contatti con il mondo del lavoro. Oltretutto persegue con più attenzione, durante gli anni universitari, esperienze internazionali grazie a tirocini nei settori di marketing e comunicazione. Esattamente il contrario di quello che ci si aspetta dagli stereotipi negativi nei confronti di questo tipo di studi.

I consigli di un ex studente di “Scienze delle merendine”

Ti consiglio di iscriverti a Scienze della Comunicazione per perseguire o sviluppare interessi specifici per il mondo del lavoro. Se hai la propensione, l’interesse o la passione per tutto ciò che riguarda l’applicazione della comunicazione nei media digitali, ti consiglio vivamente di iscriverti a questo corso di laurea. Io stesso che sono laureato proprio in “scienze delle merendine”, mi sto servendo delle competenze acquisite grazie a questo corso di laurea per lavorare nei digital media. Il settore della comunicazione, in generale, ha avuto uno sviluppo incredibile.

Puoi immaginare l’invidia che avranno i tuoi colleghi universitari, che prima ti guardavano dall’alto verso il basso, e adesso devono ricredersi! Sai perché? Proprio perché starai lavorando e loro no!

A parte questa stupida battuta 😀 ti consiglio di non avere nessun pregiudizio nei confronti di Scienze della Comunicazione, anzi. Una cosa che ho fatto prima di iscrivermi, qualche anno fa, è domandare direttamente a qualche studente che stava frequentando SCOM qualche informazione sul corso.

In questo caso puoi domandare proprio a noi del Digital Team

e scoprire le opportunità che questo corso ti può dare.

Spero di aver sfatato il mito di Scienze delle Merendine! A presto! 🙂

Condividi: