Mighty Pirate, un temibile recensore al Teramo Comix

Mighty Pirate, vero nome Michele Giardi, è uno YouTuber che parteciperà al Teramo Comix 2017;

è conosciuto sul tubo per le sue recensioni, in particolare per la rubrica  “Moccia Time” .

Questo “Temibile Recensore” è stato così disponibile da rispondere ad alcune (non così temibili) domande.

  • Michele qual è l’origine del tuo nome d’arte:

    Il mio nickname, Mighty Pirate viene dalla mia passione per il videogioco Monkey Island. Il protagonista si presenta a tutti dicendo “Sono Guybrush Threepwood, un temibile pirata”, in originale “I’m Guybrush Threepwood, a Mighty Pirate”. Mi porto dietro questo nickname da quando sono sul web, anche per la mia grande passione per il gioco.

  •  Come è nata la tua passione per il cinema e perché hai scelto di fare il recensore?

    Difficile dire come sia nata la passione per il cinema e credo ci siano molti appassionati più esperti di me. Nel mio caso è nata durante l’adolescenza, quando ho capito quanto il media poteva essere bello e interessante. Vidi Ritorno al Futuro in TV, mi appassionò come nessun altra storia aveva fatto prima, portandomi al desiderio di approfondire tutto il processo creativo alla base del film, di conoscere i registi, gli attori, capire come era stato realizzato. Crescendo ho praticamente continuato a fare la stessa cosa ogni volta che trovavo un film che mi piaceva.
    Mi affascina molto tutto il processo creativo che c’è dietro il mondo del cinema, ogni volta in cui mi ritrovo davanti a un set in cui si sta girando qualcosa, anche il peggiore in assoluto, mi emoziono come un bambino.
    Ho deciso di fare il “recensore” (le virgolette sono obbligatorie) perché da sempre mi piace far divertire la gente. Mi sono sempre visto più dietro la macchina da presa che davanti, ma resomi conto di avere una faccia che, per motivi a me sconosciuti, suscita risate con facilità (e temo che le occhiaie c’entrino qualcosa) ho capito di poter tentare la strada di recensore satirico e incazzato. Nostalgia Critic, SpoonyOne o Angry Videogame Nerd sono fonti della mia ispirazione da sempre.

    Mighty Pirate Monkey

  • Cosa ti ha spinto a creare il canale e quale pensi sia il tuo punto di forza sul web?

    Ciò che mi ha dato la spinta definitiva per aprire il canale Mighty Pirate è stato notare che un certo tipo di video non esisteva in italiano, non si trovava nemmeno il Nostalgia Critic sottotitolato nel 2008! C’erano tantissimi recensori che utilizzavano uno stile diverso, ma nessuno portava su Youtube quel mix perfetto di ironia, umorismo e riferimenti alla cultura pop che io adoravo. Da qui la mia decisione di “scendere in campo” per tentare di fare dei video che ricordassero quelli dei miei “maestri”.
    Speravo di far conoscere questo stile a Youtube Italia, in maniera che altri lo imitassero lasciandomi ritirare in santa pace a godermi il format in italiano. Sono effettivamente spuntati degli youtuber che si sono ispirati (anche) a me, ma ormai mi sono affezionato al canale e ho ancora un po’ di film da fare.
    Ho sempre cercato di fare video che io stesso vorrei vedere, mi piace pensare che sia questo il mio punto di forza. Penso sempre al tipo di recensione comica che personalmente vorrei vedere sul tubo e cerco di realizzarla al meglio delle mie forze. Poi se viene peggio di come la immaginavo mi auto-insulto di solito, il più grande hater dei miei video sono io.

  • Pensi che utilizzare Youtube come piattaforma sia stato funzionale al tuo scopo?

    Nel mio caso sì, mi ha dato modo di raggiungere un pubblico che non avrei mai immaginato. Quando andavo al liceo passavo mesi e mesi del mio tempo libero a programmare le parti di un videogioco chiamato “Monkey Island 0” che se ero fortunato veniva commentato al massimo in 20 persone nel giro di qualche mese . Per me era bellissimo avere un feedback sul mio lavoro “creativo”, un buon commento era capace di migliorarmi la settimana, uno pessimo di rovinarmela.
    Oggi con Youtube 20 commenti mi arrivano nel giro di un quarto d’ora dalla pubblicazione di una nuova recensione ed è incredibile per me. Proprio perché so quale sia l’importanza di un buon commento tengo molto a chi mi segue e non do per scontata la loro passione per i  miei video. Riesco ad avere un riscontro immediato quando pubblico qualcosa, spesso interessante, spesso costruttivo, spesso distruttivo, com’è giusto che sia! Ed è straordinario! Rispetto a molti colleghi ho pure pochi troll e hater, non potrei essere più soddisfatto.

  • Descrivi il complesso rapporto tra Mighty Pirate e Federico Moccia:

    Penso che ci vorrebbe uno psico-analista. Non amo Moccia o le sue storie per i motivi che ho riportato nei miei video, troppo banali, troppo sdolcinate, usano sempre gli stessi stilemi. Il pregio maggiore che ho trovato nei suoi film, in sette anni di recensioni, è una certa positività di fondo che ho deciso di riconoscergli nell’ultimo “Moccia Time”, ma questo non fa di me un suo fan.
    Ammetto però che Federico è stato leggendario ad accettare di partecipare di persona alla recensione di Classe Mista 3a. Non ricordo molti altri casi di registi così ampiamente criticati che abbiano deciso di partecipare a dei video dei loro detrattori. È stata davvero un’emozione per me incontrarlo,farà film che non mi piacciono… ma lui fa film e io video su Youtube. Mi sentivo come un bambino di fronte a lui. Ho un rispetto enorme per il suo mestiere di regista, che nessun suo brutto prodotto potrà mai togliergli.

  • Il film di Moccia che ti ha sorpreso in positivo e quello che hai odiato:

    Classe Mista 3°A mi ha sorpreso in positivo. Prima di rivederlo pensavo che fosse invecchiato malissimo e invece mi ha riportato alla mente alcuni bei ricordi del liceo. Mi è piaciuta la sua semplicità e ho riscoperto alcuni momenti che erano davvero interessanti, come il dialogo fra il prof. Lamberti e il “caso umano”. Credo che sia il miglior film di Moccia semplicemente perché ha poche pretese e non si prende troppo sul serio.
    Tre metri sopra al cielo rimarrà sempre il film peggiore per me. Potrebbe dipendere dal fatto che è uscito nel periodo in cui ero io adolescente, ma non riesco a reggerne i dialoghi per più di un minuto, odio l’atteggiamento dei personaggi e il 90% della storia. Devo dire però che apprezzo il finale. Stranamente Amore 14, che utilizza un linguaggio simile ma più adatto alla fine degli anni 2000, non è riuscito ad irritarmi allo stesso modo, mi ha divertito da un punto di vista di film “So bad it’s good”.

  • Cosa pensi dell’attuale situazione del cinema italiano?

    Film come “Lo chiamavano Jeeg Robot” o “Smetto quando voglio” stanno lanciando un trend che mi piace, sto riacquistando fiducia e ottimismo. Credo che abbiano capito che le commedie e i film romantici troppo uguali non funzionano come prima, escono ancora in sala ma non incassano più come una volta. Mi sembra che sia un momento di transizione decisivo, il nostro cinema può cambiare oppure non riuscire a reinventarsi facendo definitivamente bancarotta (speriamo di no). Se si pensa che il rilancio del cinema nostrano sia attraverso i film con gli youtuber credo che finirà male.

  • Le altre tue passioni:

    Sono da sempre un appassionato di avventure grafiche, in particolare la saga di Monkey Island. Se non avessi un canale di Mighty Pirate da gestire avrei più tempo libero e probabilmente giocherei ad avventure grafiche dalla mattina alla sera. Devo recuperare molti titoli che mi sono perso o  che non ho avuto il tempo di giocare (ho una pila con 7-8 giochi ancora nel cellofan a casa).
    Sono anche appassionato da sempre di fumetti, in particolare del fumetto Disney, Zio Paperone per me è un maestro di vita.
    Entro l’anno punto di iniziare a parlare di queste passioni anche sul canale, per parlare anche di qualcosa di positivo ogni tanto.

    Youtube mighty pirate

  • Commenti sulla community italiana di Youtube? Come ti relazioni con altri youtubers e creatori di content?

    La community di Youtube è quasi un’utopia, non è chiarissimo se ci sia ma è bello crederci e sperare che in fondo esista. Anche per questo ho voluto mettere insieme 20 youtuber nell’ultimo video, in fondo mi piace credere che unendosi sia possibile fare qualcosa di molto bello e costruttivo. Seguo con un occhio mezzo aperto il gossip quando esce qualche notizia interessante, ma cerco di starne fuori e non usare mai il canale di Mighty Pirate per polemizzare (poi se degli youtuber finiscono per interpretare dei film invadono il mio territorio).
    Una volta ero abbastanza restio alle relazioni sociali con gli altri videomaker, un po’ come un orso, ma mi sono addolcito e ultimamente sono in buoni rapporti con quasi tutti. Quando vedo dei colleghi alle fiere è sempre un piacere incrociarli e chiacchierare con loro, grazie al canale ho avuto modo di conoscere delle persone straordinarie.

  • Youtuber preferito con il quale ti piacerebbe collaborare:

    Se entriamo nell’ambito dei sogni potrei dire Nostalgia Critic, ma la differenza di lingua sarebbe un problema!
    Se ci limitiamo agli italiani non ne posso scegliere solo uno, comunque ho qualcuno che tengo sotto controllo e con alti ho già parlato per il futuro. Mi piacerebbe aumentare le recensioni “a due” sul canale, ma ci vuole sempre del tempo per organizzarsi, sia per me che per altri.

  • Come ti vedi tra 10 anni? Farai ancora lo youtuber?

    Non mi ci vedo a 40 anni a continuare a impersonare Mighty Pirate urlando contro pessimi film, ma in fondo non ero nemmeno sicuro che l’avrei fatto a 30. A meno che non ne riesca a trovare un lavoro credo che continuerò a fare lo youtuber per hobby, magari  mi dedicherò a video più tranquilli, meno arrabbiati e forse meno elaborati.

  • Considerando gli ultimi eventi che hanno coinvolto YouTube, pensi che arriverà a sostituire i vecchi “mainstream” media?

    Youtube in alcune cose ha già sostituito i media tradizionali, credo sia inevitabile che continui a crescere a meno che non venga oscurato da Facebook. Non credo che la tv scomparirà, sarà semplicemente un po’ ridimensionata, di sicuro nel prossimo decennio non ci sarà la sua estinzione.

  • Cosa ti aspetti dalla tua partecipazione al Teramo Comix?

    Spero che la recensione che proietterò piaccia, e spero di fare una figura quasi “decente” negli incontri a cui parteciperò. In fine ho voglia di dare un cazzotto sulla nuca a Dellimellow 😉 e soprattutto voglio divertirmi!

Visita il canale di Mighty Pirate da qui!

Un grazie a Valeria Fioroni per l’intervista

Condividi: