Le Vie delle Indecisioni: intervista alla Band Indie di Chieti

Ho deciso di intervistare Le Vie delle Indecisioni, una band indie di Chieti. I 5 ragazzi della band emergente hanno già lanciato il loro brano Auf Wiedersehen, uscito il 22 giugno.

Intanto scopri il video del loro singolo.

Chi Siete?

Una band come tante, nata a Chieti e formata da 5 elementi dalle dubbie capacità artistiche. Fondamentalmente siamo ragazzi con una gran voglia di salire su un palco a divertirci.

Quanto siete stati indecisi nello scegliere il nome?

Il nome è nato perché, dopo averne cercato a lungo uno bello e accattivante, non lo abbiamo trovato e ci siamo convinti che l’indecisione fosse l’unica linea perseguibile, anche nel nome.

Qual è la linea di pensiero dei vostri testi?

I testi vengono stesi soprattutto da me (Paride – voce) ma, nell’album che uscirà a novembre, ci sarà anche la penna di Marco (basso, arrangiamenti e – nello specifico – voce in Auf Wiedersehen).
Abbiamo due metodi di scrittura diversi, ma, in generale, i temi trattati sono attimi di vita quotidiana, affrontati però con un po’ di sano cinismo. Trattiamo macroargomenti come il sesso, il razzismo e la politica senza la patina buonista. In sostanza, i nostri testi sono novelle in cui i protagonisti non hanno la superbia dell’essere i buoni o i vincenti della situazione; sono fortemente Umani e, quindi, perdenti e tendenti all’errore.

Ci sono band a cui vi ispirate?

Veniamo dalla cultura indie e dal cantautorato. Le melodie sono figlie delle produzioni di artisti come Stato Sociale, Canova e Brunori SAS; così come i testi hanno subito l’influenza delle liriche di Gaber, De André, ma anche di Kruger dei Nobraino o Motta.

Quali sono i vostri prossimi progetti come band indie?

Dopo il lancio di Auf Wiedersehen, uscito il 22 giugno, il prossimo impegno è la pubblicazione del nostro secondo album: Batracomiomachia, in uscita a Novembre.
Saremo Live, tra i numerosi eventi, al Festival Al Cappello a Paganica il 15 luglio, al Montesilvano Pop Rock Fest il 4 Agosto ed alla Festa della Birra a Pianella il 7 Agosto.

Un consiglio a chi, come voi, sogna di mettere su una band e fare successo?

Quando faremo successo ve lo diremo, ad oggi siamo dei perfetti sconosciuti, quindi bisognosi noi stessi di consigli per sapere come uscire dall’anonimato e vendere quanto Rovazzi.

Hai anche tu la passione per la musica? Scopri la Laurea DAMS UniTe.

Condividi: