Ilaria Alessandrini: su e giù da un palcoscenico

Una ragazza con l’argento vivo addosso, sempre solare con un’energia da fare invidia. Ilaria studia comunicazione e il suo grande sogno è fare l’attrice, scopriamo di più su di lei e sulla sua passione per il palcoscenico.

Ilaria qual è stato il primo contatto con il teatro?

Sin da piccola era solito andassi in camera mia per imitare la voce e la gestualità dei singoli attori che vedevo nei film. Per i miei genitori non era strano, anzi, si divertivano molto quando rubavo a mamma le sue scarpe e i suoi trucchi per fare la sua imitazione. Questa passione per il cinema e il teatro l’ho sempre portata nel cuore. Ho iniziato a recitare seriamente tre anni fa ed è stata una vera soddisfazione. I primi due anni ho recitato nella mia città, Ascoli Piceno, mentre adesso mi sono spostata a Teramo per studiare all’Università. Frequento una compagnia teatrale chiamata Spazio Tre in cui ho avuto l’onore di incontrare il regista Silvio Araclio che ogni giorno per me è fonte di ispirazione.

Del mondo del palcoscenico cosa ti piace di più?

Senza alcun dubbio i 5 minuti prima dell’inizio dello spettacolo, quando il sipario sta per aprirsi, quando ancora c’è confusione tra il pubblico. È un momento magico, in cui il tempo sembra fermarsi, adoro l’agitazione che si crea nei camerini. Il battito del cuore accellera, sale un’adrenalina pazzesca, trasformi tutta la tua agitazione in grinta e voglia di spaccare il mondo, senti di poter fare qualcosa cosa. È magnifico.

A Teramo hai trovato stimoli per la tua passione?

Certamente. Sia Spazio Tre che l’UniTe, sono ambienti estremamente stimolanti che lavorano in perfetta sinergia tra di loro. Frequento la Facoltà di Scienze della Comunicazione e saper comunicare è una componente fondamentale del teatro. A Spazio Tre ci concentriamo molto sulla dizione, come leggere e parlare in pubblico. Il potere comunicativo è molto forte. Inoltre, a mio avviso, credo che Unite sia un ambiente pieno di stimoli per uno studente, sono moltissime le attività proposte (radio, digital team, lavori di gruppo proposti dai docenti).

Quale ruolo ti piacerebbe interpretare sul palcoscenico?

Sono una grandissima appassionata del teatro greco, adoro moltissimo la tragedia. Un ruolo che mi piacerebbe interpretare? Sicuramente Antigone, la virago per eccellenza. La figura di Antigone che preferisco è quella descritta da Eschilo, che la dipinge come una donna con la forza di una leonessa ma nello stesso tempo fragile, pronta a tutto.

La passione di Ilaria ti ha ispirato?

Qui ad Unite abbiamo di tutto e di più!

Leggi di Marzia e delle sue passioni!

Condividi: