Musica, le atmosfere da scoprire di Filippo Leonzi

Nel campo della musica Teramo vanta un grandissimo paesaggio: puoi infatti trovare ogni genere di band per soddisfare vari gusti. Ho intervistato un giovane cantante teramano, Filippo Leonzi, e oggi ti racconto la sua esperienza, le sue ispirazioni e i suoi sogni.

Filippo raccontaci di te!

Ciao, io sono Filippo Leonzi. Non oso definirmi un artista, però con le mie canzoni cerco di raccontarmi in tutti i modi per far conoscere al mondo i miei pensieri su diversi aspetti.

Come è iniziata la tua passione per la musica?

Sin da piccolo ho sempre amato la musica. Ho iniziato come batterista, ma penso che la musica non sia solo ritmo ma anche melodia: per questo motivo ho deciso di assemblare le due cose suonando anche la chitarra.

Come hai deciso di iniziare questa esperienza?

All’inizio avevo molte insicurezze, per questo ho avuto tante difficoltà a buttarmi. Però ho provato a registrarmi e a far sentire ai miei amici le mie canzoni, pubblicandole anche su Facebook e su Youtube. Ho avuto un riscontro positivo e questo mi ha spronato molto.

Ci sono cantanti a cui ti ispiri?

Personalmente per le canzoni che scrivo, che vanno verso un cantautorato inglese, direi Ed Sheeran, che per me è un autore importantissimo. Ma anche Damien Rice e Ben Harper. Queste sono le mie principali fonti d’ispirazione musicale.

Invece qual è la linea di pensiero nei tuoi testi?

Non mi pongo limiti, ma delle volte è difficile aprirsi e cerco di mascherarmi, per esempio cantando in inglese.

Come ti immagini tra 10 anni?

Lontano da qui, cercando di girare il mondo attraverso la mia musica e suonando in tanti luoghi. Magari anche riuscendo a rendere qualcuno felice con le mie canzoni.

Cosa consiglieresti ai ragazzi che come te che vogliono iniziare a muoversi nel mondo della musica?

Dovete sempre fare ciò che vi fa star bene, a prescindere dal fatto che quello che state suonando possa piacere solo a voi oppure avere un grande pubblico. Se fate qualcosa che vi rende felici e soddisfatti non può che uscire bene.

Ringraziamo Filippo e non possiamo fare altro che consigliarvi il primo singolo estratto dall’ EP “Sparkle”: 

Se sei interessato alla musica, ti consiglio di leggere anche l’intervista di uno studente del Dams “Producer musicali al Dams, intervista a Cesare Chiari”.

Condividi: