Esame di Logica, come superarlo facilmente in 5 passaggi

Devi affrontare l’esame di logica? Non sai dove sbattere la testa? O semplicemente vuoi una pratica guida per affrontarlo? Beh non ti resta che leggere questo breve articolo.

Paradossi, risposte e riflessioni

A cosa serve l’esame di logica?

“Logic and Decision Making” o in Italiano l’Esame di Logica e Processo Decisionale è uno step fondamentale nella formazione di un aspirante manager. Avere consapevolezza dei processi che influenzano le nostre scelte e la nostra percezione ci aiuta ad avere una visione più oggettiva della realtà, quindi a compiere scelte più oculate ed efficaci. Molte attuali posizioni lavorative sono alla ricerca di figure che abbaino una spiccata capacità critica e di analisi.
Il vero paradosso? Sottovalutare questo insegnamento, scoprirai che potrebbe tornarti davvero utile in futuro.

Esame di logica, pronti al test

Passiamo al concreto, al motivo per cui stai leggendo questo articolo: come è strutturato questo insegnamento didattico e, soprattutto, come passare l’esame di logica in scioltezza.

Modalità d’esame

Il Prof. Mascella è molto esigente, gli studenti, oltre a sostenere due prove parziali sulla parte teorica del programma, sono chiamati a svolgere anche esercizi pratici e a partecipare attivamente alle lezioni.
I due parziali non rappresentano la parte principale dell’esame, il loro peso complessivo è solo del 35%. Gli esercizi pratici invece, strutturati su 4 differenti prove, includono anche una valutazione tra pari (gli studenti si valuteranno a vicenda) e una presentazione orale ed hanno un peso complessivo del 55%.  Il restante 10% della valutazione finale dipende dall’atteggiamento attivo o passivo che lo studente avrà durante le lezioni.
Il voto finale sarà quindi la media pesata di questi sette fattori (2 test, 4 esercitazioni e la partecipazione). I voti di queste prove non saranno espressi in trentesimi ma con lettere, la A sarà il massimo mentre la F indicherà il fallimento della prova.

Esame di logica meme cane

Per rispondere al caro cane dubbioso, si! Conviene e molto!
Infatti prendere un voto modesto o fallire in una prova non compromette il successo finale.
Inoltre i non frequentanti, in sede d’esame, svolgeranno delle prove che, fatte congiuntamente, non sono da sottovalutare:

  • prova scritta su tutto il programma comprensiva di esercizi
  • analisi di un problema relativo al processo di decisione multi-attributo (da svolgere prima dell’esame e da presentare in copia scritta)
  • prova orale sull’intero programma e sull’analisi al punto precedente

Sicuro che non convenga frequentare?

I 5 passaggi per passare l’esame di logica

  1.  Frequenta: come detto prima frequentare è molto utile. Ti permette di approcciarti alla materia in maniera guidata e ti offre la possibilità di affrontare i parziali rendendo lo studio più focalizzato ed efficace al superamento delle singole prove.
  2. Organizzati per tempo: affrontare i test e le esercitazioni può richiedere molto tempo, non aspettare che le scadenze ti travolgano. Analizza il materiale che ti sarà messo a disposizione per ogni prova, potrai facilmente dividere il carico di lavoro per svolgere tutto al meglio.
  3. Sforzati di capire: approcciare all’esame di logica correttamente permette di aprire la mente. Al contrario, sforzarsi di imparare definizioni e procedimenti a memoria ti farà odiare questa materia.
  4. Sforzati di capire: no, non è un errore! Questo passaggio è fondamentale. Comprendere questi concetti ti permette di applicarli a mille campi diversi, dalle attività lavorative alla vita quotidiana.
  5. Non avere paura di chiedere o sbagliare: non farti pietrificare da un possibile fallimento. Il professore sarà sempre disponibile a chiarire qualsiasi dubbio e aiutare tutti coloro che hanno difficoltà. Ti assicuro che con lui è meglio passare per il rompiscatole, il curioso che vuole capire i perché e i meccanismi della materia rispetto a sembrare apatico e distaccato. Inoltre non vergognarti di aver sbagliato qualcosa, è normale commettere un errore e, poi, sbagliando si impara, nessuno ti martirizzerà.

Testi utili per l’esame di logica

Non voglio parlarti dei testi che dovrai studiare per l’esame, quelli  li presenterà il professore guidandoti a capire dove trovare i vari argomenti del programma. Io voglio consigliarti un libro che, per mia fortuna, ho letto un anno prima di frequentare il corso e che mi ha aiutato molto ad approcciarmi correttamente a molti argomenti. Si tratta di “Pensieri lenti e veloci” di Daniel Kahneman, psicologo premio Nobel per l’economia nel 2002. Uno psicologo può davvero essere premio Nobel per l’economia? Beh si, ad esempio molte strategie di marketing si basano sul processo decisionale. Questo è proprio un esempio dei mille campi di applicazione che questa materia può avere. Spero che questo volume possa aprirti uno spiraglio su un nuovo mondo. Non fermarti alla superficie, continua a scoprire.

Se questo articolo ti è stato utile leggi anche come superare l’esame di semiotica

Condividi: