Dellimellow, intervista a uno Youtuber Teramano

Dellimellow, il critico di YouTube torna al Teramo Comix nelle vesti di direttore artistico

Dellimellow aka Domenico Delli Compagni è un grande youtuber o come si definisce lui stesso “grandissimo”! Ha uno stile unico fatto di pensiero critico pungente e sottile su temi di attualità e cultura pop. Si, il “grandissimo Dellimellow” fa qualcosa che pochi sanno fare, sa accendere discussioni dal confronto libero che esaltano il pensiero laterale, su argomenti che vanno dal cinema alla politica, fino al web.  Quando il mondo di YouTube si presta a contenuti sempre più vicini ad utenti giovanissimi, creare qualità diventa una missione che pochi accettano di perseguire. Il tubo per migliorare ha bisogno di sana critica! E chi la potrebbe fare se non Dellimellow? Le sue convinzioni potrebbero risultare superbe e fastidiose, ma dove alcuni vedono un atteggiamento scontroso altri apprezzano la sua vena critica come forma di un contenuto originale. Insomma, che si odi o si ami, Dellimellow è un personaggio più unico che raro che è doveroso intervistare.

  • Domenico come nasce il tuo nome d’arte Dellimellow?

Il mio cognome è “Delli Compagni” e già da sempre gli amici mi chiamano “Delli”. In più quando ero bambino veniva trasmesso “Holly e Benji” in cui c’era un personaggio che giocava al fianco di Mark Lenders chiamato Denny Mellow. Finito il cartone andavo a giocare a calcetto con gli altri ragazzi ed essendo io uno a cui piace passare piuttosto che fare goal, proprio come il personaggio animato, gli amici iniziarono a chiamarmi per assonanza Dellimellow.

  • Com’è nato il tuo canale Youtube? Che tipo di contenuto condividi?

Il mio canale nasce alla fine del 2011 quando, per rispondere ad un volantino di propaganda vegana e visto che mi riesce più facile parlare che scrivere, ho scelto il video come mezzo di comunicazione. In questo caso devo ringraziare per le tante visualizzazioni il fatto che il video veniva condiviso da tutte le pagine vegane che volevano aggredirmi (lol). Oggi parlo di Web, Politica, Marketing e Attualità.

  •  Perché hai scelto di fare il critico su Youtube?

Ho scelto di fare quello che mi sarebbe piaciuto vedere sulla piattaforma, quando ho iniziato c’era solo l’utente Roberto Bonetti a farlo così ho deciso di affiancarlo ma con un altro stile.

  • Quale pensi sia il tuo punto di forza sul web?

Credo che sia la gestione dei miei spazi online come se fossero un forum di discussione molto libera, di cui io sono solo una piccola ed importante parte.

  • Quale tipo di contenuti sono in grado di creare e mantenere una forte community?

Tutti i contenuti dove il creatore prende una posizione personale o dove ha uno stile di comunicazione poco ortodosso.

  • Come commenti la community italiana di YouTube?

Un posto fatto di copioni, conigli e svenduti per un buon 60%, poi c’è una parte che tenta di fare cose originali, interessanti ed educative ma che deve ancora lavorare per crescere e diventare importante. Sul web sono un fan solo di quelli che fanno cose che mi piacciono ma nella vita vera sono in buoni rapporti anche con creativi che su youtube fanno cose che non m’interessano o detesto. Cerco di separare ruolo sul web e vita reale.

  •  Youtuber preferito con il quale ti piacerebbe collaborare?

Tralasciando quelli con cui ho già collaborato mi piacerebbe fare un video o una live con Sabaku No Maiku.

  • Se dovessi aiutare qualcuno ad aprire un canale youtube, quali sarebbero i tuoi consigli?

Consiglierei di parlare di argomenti di nicchia e di esercitarsi a risultare carismatici (anche se non sono cose che si apprendono in un libro).

  • Nel tuo canale “Dellimellowabruzzo” promuovi attività di Teramo o denunci problemi della città. Come influencer teramano, come pensi possa essere utilizzato il tuo canale per valorizzare il territorio abruzzese?

Penso possa essere uno strumento per promuovere aziende locali o servizi della regione meritevoli di avere successo, ma anche per valorizzare il cibo e il territorio attraverso il racconto di percorsi cine-gastronomici.

  • Cosa ti aspetti dalla tua partecipazione al Teramo Comix come organizzatore e come direttore artistico?

Spero che le persone vengano in fiera per curiosità e se ne vadano scoprendo quanto è profondo e stimolante il mondo della cultura pop. Spero che le persone entrino come consumatori casuali di cinema, fumetti, videogiochi e ne escano da consumatori critici e consapevoli.

Visita il canale di Dellimellow da qui!

Un grazie a Gregorio Fulvi per l’intervista.

Condividi: