Dalla Puglia con passione: decidere di studiare in UniTe

Ciao, mi chiamo Alessandro, so che probabilmente non ci conosciamo, ma volevo raccontarti brevemente la mia esperienza di studente della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Teramo. Prima di spiegarti come ho deciso di studiare in UniTe ti racconterò brevemente chi sono e da dove vengo. Giusto per conoscerci meglio e capire un po’ più di me. Dai!

Sono Pugliese, precisamente di Foggia, ho 26 anni e prima di iscrivermi a Teramo ho frequentato  Scienze della Comunicazione a Macerata e poi ho trascorso due mesi ad Oxford.

Esperienza all’estero

Finita la triennale in Scienze della Comunicazione ho pensato che conoscere almeno una seconda lingua sarebbe stato essenziale per il mio futuro. Così, tramite una scuola di lingue della mia città, mi sono iscritto ad un corso di inglese ad Oxford. Non sto qui a parlarti di quanto sia stata bella quell’esperienza e quanto mi abbia aperto la mente, ma ti posso solo consigliare di cogliere tutte le opportunità che ti capitano per passare un periodo di studio o lavoro all’estero, anche un’esperienza Erasmus.

Come sono arrivato a scegliere di studiare in Unite

Tornato a Foggia ho iniziato a guardarmi attorno per decidere quale strada prendere. Avevo consultato siti internet, forum, blog e ovviamente chiesto ad amici e conoscenti per ottenere informazioni e capire quale Università sarebbe stata la più adatta alle mie esigenze e competenze.

Dopo un po’ di tempo ero arrivato alla scelta finale: Modena o Teramo! Non sapevo prendere ancora una decisione finale. Qualche giorno più tardi ero venuto a sapere che un’amica un paio di anni prima si era laureata proprio a Teramo. Colsi l’occasione e decisi di incontrarla per chiederle informazioni. Mi parlò così bene dell’Università e dei professori che nel giro di poco tempo ero già a Teramo.

Il ragionamento che feci ovviamente non fu così impulsivo: avevo visto che il tipo di studi era ciò che mi interessa. Non si limitava solo alla teoria ma offriva agli studenti molte attività pratiche per formarli anche sotto il punto di vista lavorativo, aveva professori qualificati e al passo con i tempi ed era in lingua inglese. Inoltre la vita a Teramo non era cara, anzi era un posto in cui si mangiava molto bene (mai sottovalutare questo fattore) senza spendere molto. Dopo tutte queste premesse capisci bene che non avrei potuto scegliere diversamente!

Trovare casa

Dopo aver concluso l’iscrizione era arrivato il momento di trovare una casa. Avevo visto diversi appartamenti in diverse zone della città ma, essendomi mosso un po’ in ritardo , non erano rimaste chissà che grandi occasioni. Non mi potevo dare per vinto e ho dovuto continuare nella ricerca fino a trovare una stanza, nelle vicinanze della stazione ferroviaria, che era così su misura per me che, fino a quando sono rimasto a Teramo, non ho cambiato più. Quindi la lezione è: mai scoraggiarsi, bisogna continuare ad andare avanti senza arrendersi!

A te serve aiuto? Un consiglio per trovare una stanza? Leggi il nostro articolo su come cercare una stanza a Teramo

Il primo anno di Università

Ricordo ancora il primo giorno di lezioni, il giorno che ho davvero iniziato a studiare in UniTe, per due motivi. Il primo perché, non conoscendo la città, rimasi perplesso quando chiedendo un biglietto del bus per arrivare in facoltà la risposta che ricevetti fu “ah vuoi dire il biglietto del tram!” (ogni città ha un suo nome per i bus ricordatelo!) e poi perché mi persi non so quante volte prima di riuscire a trovare l’aula della lezione (hai visto quanto sono grandi gli edifici, si?).
Figuracce a parte, il mio primo anno è stato davvero bello perché ho conosciuto delle persone fantastiche con cui ho condiviso un sacco di bei momenti e in più ho avuto la possibilità di entrare a far parte del Digital Team che mi ha dato la possibilità di mettere in pratica la teoria che avevo e che stavo studiando oltre che a darmi la possibilità di fornirmi le basi per “imparare un mestiere”.

Il secondo e ultimo anno

Se il primo anno è stato pieno di scoperte e novità, il secondo è stato l’anno delle conferme e delle occasioni. Dico questo perché avendo acquisito un po’ di esperienza lavorando nel Digital Team, mi sono ritrovato, insieme anche ad altri miei colleghi, a seguire e indirizzare i nuovi membri del team, tenere dei piccoli seminari e tanto altro ancora. Tutto questo mi ha fatto capire in primis che avevo acquisito delle competenze sotto diversi punti di vista e inoltre mi ha dato l’occasione di potermi mettere in gioco in nuove situazioni.
Attualmente  ho finito tutti gli esami e sto preparando la tesi di laurea specialistica; per quanto riguarda l’ambito lavorativo invece ho iniziato a gestire la parte social di un sarto della mia città e ho iniziato a lavorare come agente di commercio per degli importatori.

Beh che dire, spero che queste due righe di me e il mio percorso ti siano piaciute e magari servite come input per smuovere qualcosa e farti scegliere di studiare in UniTe.

Un grande saluto e in bocca al lupo!

Condividi: